<!– A chi piace il lunedì? –>

Il lunedì non è proprio giornata. Non si conclude niente di buono. Se la vita fosse fatta soltanto una serie di lunedì, tanto varrebbe essere finandazhi.

Visto che tacevo da un giorno, ho ricevuto 3 messaggi da Teresa, poi lo scambio è continuato con altri due. Basta, ho il pollice indolenzito.

Tanya, il mio daily backup, non risponde. Fuck! Anzi, no – non nominare Fuck invano. La morale è sempre quella: a fare affidamento su una donna, ci si rimane fregati. Poi dice che uno è equilibrista e pluralista… tsè… frequentarne 100 per scoparne 10 is the only way for a gentleman today. Aha… rima! Espandiamo in un’altra poesiola.



Why do I sample one hundred

(I mean hundred women, not men)?

Because, even after I’ve blundered,

There are going to be left at least ten.


Poi mi ha richiamato, semi-incazzata.

“Tu mi dà probblemi, mio fidanzato sincazza, get mad, он такой ревнивый…”

(e per forza, amica mia… ты такая цоккола!) “va bene, ma avevi detto che oggi lui non c’era…

“Non devi chiamare più, пожалуйста, chiamo io te… ma io llugnedì parto in Россия, dopo che tornata, sì?”


La V. dice che tornerà a casa tardino e distrutta. Beh, è lunedì, ha ragione in fondo.

Ho messaggiato Dina con un invito casual per un mini-incontro (basic physical check over a beer, sono due anni che non la vedo…) e lei ha risposto con una telefonata. Sembra molto disponibile. All’incontro intendo. Purtroppo è impegnata oggi e domani, mentre io sarò incasinato nei giorni successivi; si va a finire al fine settimana o quasi. Se non viene fuori un’alternativa veramente “a botta sicura”, potrebbe essere un’ottima occasione per dare una buca a Teresa, come suggerisce Charlie Manson.

A proposito, un grazie a Charlie & co., siete fantastici e fantastiche!

Rachel’s – “Music for Egon Schiele” è musica che lascia il segno. Concepita da una donna, e si sente. Senza esibizionismi né cerebralismi da maschio con troppo testosterone in corpo. “Second Family Portrait”, che bella.

Advertisements