<!– Il pappece e la noce (episodio 2) –>

Stamattina su MSN.

juanriccio: Ciao, La V


(Farà l’offesa o tutto normale? Vediamo *quanto* me la vuole
vendere cara. Ha alzato il prezzo o addirittura rinunciato
alla vendita come suggeriscono quelle menagrame
del partito che rema contro?)



La V: com’è andata la serata di ieri?


(Aha! Niente offesa, tutto normale.
Inflazione sotto controllo,
lass’ fa’ ‘a maronna.)



juanriccio: benissimo! Non c’ero mai stato prima

locale ampio, sara’ ampliato ulteriormente

tu ti sei riposata per bene?


La V: sono a lavoro

da stamattina presto


juanriccio: :-O

oh GOD


La V: finisco alle 15:30

cmq il sabato è fiacca mi sono portata i libri per studiare, mercoledi
prox ho un esame scritto


juanriccio: almeno sfrutti il tempo!


La V: oggi pome mi devo assolutamente mettere a fare
quellamaledetta tesina

tra oggi pome e domani la devo fare


(Uh oh… stasera niente uscita, cazzo.
Però ha già capito dove vado a parare
e mi risparmia il “no” esplicito.
Tanto glie lo faccio dire lo stesso!
Meglio non fare troppo il furbo.)



juanriccio: ho ripensato spesso al nostro ultimo colloquio……

se pensi che io ti stessi davvero facendo una proposta cosi’ rozza, non
hai capito niente di me
e poi in ogni caso non sono cosi’ stupido
da pensare che avresti potuto accettare 😉 😛


La V: conosco abbastanza gli uomini per sapere che la carne è
debole … e non mi stupisco del fatto che tu ci abbia pensato, quello
che mi ha stupito è stato il modo!


(ahhh… quindi lo sapevi già prima, ma non volevi che te lo
chiedessi subito. Ti ho detto che non era una richiesta, non ti agitare
per favore O:-)



juanriccio: mi piace molto provocare O:-)


La V: ma questo fa parte del tuo essere … come ti ho dettola
volta scorsa, non c’è mediazione tra il tuo pensiero e la tua bocca

dici pari pari quello che pensi


juanriccio: :-$ mica sempre….

… spesso! 😀


(Solo quando per un motivo o per un altro penso con la seconda testa,
ehm…)



La V: quasi sempre


(… appunto.)


juanriccio:

ehehe


La V: cmq è stato intelligente da parte tua essere eccessivo … cosi eccessivo da poter essere equivocato … insomma aspettavi una mia reazione per rettificare o meno


(Grazie. Alla fine non t’è manco dispiaciuto un tributo esplicito,
eh? :-P)



juanriccio: non speravo certo in un tuo “oh si, che bello”

mi aspettavo risposte stuzzicanti e ambigue….

mi hai un po’ deluso se devo essere sincero – altre volte sei stata
molto piu’ “cattivella”

e’ molto bello questo gioco con te


La V: juan caro so distinguere lo scherzo fine a se stesso e lo
scherzo che si usa per dire qualcosa che non si potrebbe dire seriamente
pena lo scontro diretto

insomma lo scherzo che si usa per sondare il territorio

e che serve a portare a qualcosa


(E fai tutte ste storie per uno “scherzo che si usa per sondare il
territorio”? E quando ti sonderò con il sondino hardware cosa farai,
griderai al mondo?)



juanriccio: ahaha 😀

diabolica!!


La V: il problema è che forse hai accellerato troppo i tempi,
evidentemente avevi già chiaro in testa cosa volevi mentre io no, non ho
avuto nememno il tempo di inquadrarti correttamente

insomma viaggiamo a velocità diverse


(Troppo veloce, già, l’ho capito. Mi hai deluso. Non sarai mai la mia
Donna con la D. Peccato.)



juanriccio: mi sono aperto un po’ troppo

si’

e’ vero


La V: avevi cosi chiaro in testa quello che volevi che non ti sei
reso conto che io invece ancora non avevo capito


(Certo: non avevi capito. E io mi chiamo Ermenegildo e sono un
eschimese venditore di ghiaccioli in patria.)



juanriccio: ma so di avere di fronte una donna che capisce e
inserisce tutto in prospettiva…..
meglio un uomo che non dice
fesserie – ti pare?


La V: si preferisco almeno la chiarezza, almeno ho libertà di
scelta


juanriccio: cmq per me il piacere di giocare c’e’ 🙂


(Tanto per ribadire cosa intendo per “giocare”. Compris?)


La V: ciò non toglie che per me quell’sms è stato uno shock, era
qualcosa che non mi aspettavo minimamente


(Oh poverina… che indicibile violenza verbale ha dovuto sopportare!
Ormai è stata brutalizzata, non sarà più la stessa. Ma mi faccia il
piacere!)



juanriccio: se me lo immaginavo, evitavo….

l’idea affitto – lezioni – pagamento in natura l’avevi tirata fuori tu
parlando di parigi…… e io stavo solo facendo un ammiccamento 😉


La V: io scherzavo, è normale che se tu hai già un’idea in testa
è facile equivocare su qualcosa che si desidera fare


juanriccio: mica pensavo che la tua fosse una proposta! 😀

mi vedi cosi’ tonto? 😛


(Intendo: la mia prima testa ti sembra così tonta?)


La V: allora convieni con me che hai colto l’occasione per dirmi chiaramente cosa pensavi e cosa volevi, insomma per affrontare un certo tipo di discorso


juanriccio: naahhhhhhh

certe cose non serve dirle

mica sei scema….. se a un uomo piaci lo sai subito.

O mi sbaglio?

era un modo di giocare che mi piace tanto e per il quale tu hai un certo
talento


(Alla quarta ripetizione del concetto, ci arrivi a capire cosa intendo per “giocare”? Non serve che stringi le gambe, baby. Non te le forzo aperte: voglio che le spalanchi da te, possibilmente supplicando.)


La V: non ho questa presunzione sinceramente, e poi ci sono tanti
modi e tante ragioni per le quali piacere ad un uomo e non tutte sono
lecite

devi capire in quale senso e per quale ragione gli interessi
… io non posso arrivare a certi discorsi se prima non ho capito bene
chi ho difronte e cosa voglio
detto questo apprezzo cmq la tua
sincerità seppure veramente inaspettata

questo mi permette di sapere che se decidessi di venire a letto con te
mi sarà lecito chiedere qualcosa
com’ è giusto che sia


(Si dice “quando deciderò”, non “se decidessi”. E so già bene cosa mi
chiederai.)



juanriccio: 🙂 apprezzo la _tua_ sincerita’


La V: e ritengo che tu sia una persona che ha molto da poter
dare


(AHI!! Vuol dire “se uno si fidnauz…” – oh no, si dice “fila la
danza…” – no, “finanza…”; insomma quella parola orribile che piace
tanto a tutte… oh mamma mia, lo sapevo che andavamo a finire lì 😐
Beh, facciamo finta sia un’allusione sessuale, va’…)



juanriccio: 😉 ah, si vede? Ma non ti ho neanche toccato…


La V: in termini di conoscenze intendo


(CVD. E poi dicono che gli uomini sono prevedibili… vabbè, lasciamo
a lei l’ultima battuta.)



juanriccio: oops

😦

😀 😀 ahahah


La V: 😀 #8-)

Piccola appendice via SMS. Non contento, ho pensato di ribadire che mi andava bene vederci anche senza scambio di fluidi.



Stasera mi
mancherà la
tua compagnia
furbetta,
sensibile e
sorridente.
Ripeto:le
bambole si
trovano,
compagnie
versatili
molto meno.

La noce non poteva resistere a quell’amo luccicante in coda al messaggio (tecnica di base “trick in the tail”). Quindi in breve il telefonino del pappece irradia il suo “dindin, messaggin!”.


Cosa intendi per
compagnia
versatile?



Intendo gradita
in molte
occasioni,con
cui ci si può
trovare
bene@kiakkierare
di fronte@1caffè
o@1festa
o@discutere
di tutto.
‘Non monouso’

Zac!

Advertisements