<!– Marketting telefonico –>

È bellissimo quando stai lavorando a casa, concentrato su una faccenda creativa e delicata che richiede tutta la tua attenzione, e il telefono squilla! Chi sarà a quest’ora? Le persone che contano lo sanno che non ci sono, e se ci sono è come se non ci fossi. È successo qualcosa? Oddio, speriamo di no…


– [professionale ma cordiale, neutrale, do maggiore] Buongiorno, vorrei parlare col signor Riccio. Juan Riccio, è lei?


– sì, sono io. E lei chi è?


– sono Milena della Travelmerd, siamo agenti ufficiali accreditati con la Stikaz, la Kissen-fott e la…


[Alla dominante! Sol maggiore] Ah! Caspita… anche la Kissen-fott?


– [Imbaldanzita, surcontre, re maggiore] eh, sì…


– Senta Milena, …


– Sì?


– Cosa ha addosso in questo momento? [pausa, tempo per Milena della Travelmerd di metabolizzare il cambio di tempo] Si spoglierebbe per me? Magari un po’ di gemiti, qualcosa… sa, mi sento molto solo; la vita per me è un inferno! Non tocco una donna da quando è morta mia moglie…


– [cambio tonalità, modula alla tonalità minore una terza maggiore sotto: +7 bemolli] Ma guardi che io sto lavorando! (crescendo da delusa a indignata)


[con voce serena e flautata, mezzo tono sopra: si minore, richiamo al re maggiore di prima] Anch’io stavo lavorando prima che lei mi sfracellasse il cazzo con la sua telefonata.

Advertisements