Stasera c’era un bendiddìo che così tutto insieme non lo vedevo da non so quanto. Bionde, brune, castane (nessuna rossa). Il signore preferisce quella alta in vestito rosso, senza reggiseno e un po’ prosciuttona, la stangona slavata in jeans, la minuta polposa con caviglie da combattimento e forme assassine o questa più vicina di taglia media, probabilmente straniera (scommetterei anglo-pakistana), con il sedere disegnato da Leonardo?

Ci è uscita una chiacchierata con la prosciuttona a fine serata e un paio di sguardi fulminanti alla presunta pakistana, che quando si è resa conto che la guardavo spudoratamente, ha incominciato a prenderci gusto e sorrideva divertita. Peccato avesse un grosso difetto, che la accompagnava in ogni movimento con aria possessiva.

Un classico: uocchie chini e mani vacanti.

Advertisements