<!– Addio al celibato –>

Fausto mi ha detto che vuole un addio al celibato con tutti i luoghi comuni. Solo uomini, naturalmente. Tranne una. Alcool, eccessi alimentari, strip tease. Vuole una professionista. Una che fa lo strip tease; e poi se la vuole pure scopare. “Juan, vedi un po’ tu. Gialla, nera, mulatta, qualcosa. Se ti puoi occupare della selezione te ne sarei grato; non voglio lasciare la faccenda in mano a G o N: quelli non distinguono una figa da un albero col nido.

Vorrei qualcosa di esotico. Io te l’ho già detto: vedi un po’ tu.”

La cosa strana è che Fausto, come me, non è il tipo che va a mignotte. Per quel che ne so io, non c’è mai andato. Ancora più strano è che, come me, sia un incallito equilibrista privo al momento di relazioni stabili; tanto meno relazioni che possano sfociare in un martirimonio. “Scusa, Fausto, ma com’è che vuoi fare l’addio al celibato se non hai neanche una fhedaznuaats?”, ho chiesto. La sua risposta, disarmante: “Ora mi sento pronto per offrire il mio celibato a quella che sarà la donna della mia vita, se mai ce ne sarà una.”

Advertisements