<!– Chi non risica rosica lo stesso –>

Alle volte tocca dire no a certi lavori. In qualche caso si rosica di più, in altri di meno. Ecco tre esempi, tutti e tre di oggi.

(1)

L’amica di Violeta è una stronza: mi ingaggia da traduttore, poi ha
pretese che faccia lavoro aggiuntivo da copywriter. E dimmelo prima,
allora! Ma credo che non la sappia neanche lei la differenza, e glie
l’ho detto bello papale papale. Rompe la scatole perché non le va bene
la mia traduzione e mi dice quanto ci ha dovuto lavorare lei per
adeguarla allo stile della rivista. Sticazzi: chi è l’editor, io o tu?
Cioè, giusto per saperlo. Non voglio lavorare più con te, grazie: ho già
abbastanza traduzioni grazie a Violeta & co., e per la verità non me ne
fregherebbe comunque più di tanto perché sono ingolfato di altre cose da
portare a termine. E fatti aiutare: a Londra ci sono ottimi
professionisti che ti possono tirar fuori dall’incubo della NBS (Nasty
Bitch Syndrome). Come terapia di sostegno o sostitutiva, i seguaci della
medicina alternativa affermano che possano ottenersi risultati
eccellenti anche semplicemente vedendo regolarmente uno o più uomini.
Getting laid, basically. Give it a try.

Rosicamento = 0.

(2)

C’è questo tipo che mi vuole commissionare un arrangiamento di Piazzolla
per quartetto di sassofoni. Però quello che può pagare è oggettivamente
troppo poco per il tempo, pur ridotto, che ci vuole anche soltanto a
impaginare le 4 parti staccate più la partitura. Senza contare il tempo
di pensare le note giuste, magari non essendo Mozart provarsele anche al
piano, e infine scriverle, magari senza farsi venire la sindrome del tunnel carpale. Peccato perché era un lavoretto pulito e veloce, sigh. Ho già avuto a che fare con lui in passato: gli ho dato altri arrangiamenti per quartetto di sax, ma li tenevo già pronti. Farne uno ex novo, e perdipiù in tempi stretti, non si può per la stessa
cifra. Meglio lavorare con le orchestra sovvenzionate, sigh.

Rosicamento= 3.

(3)


Credo che Pasticci sia Pisticci, ma insomma ci siamo capiti. I
soliti 120-150 km. Però con Vince… che bello sarebbe stato. È bravo, è
un grande cantante e un grande amico. Peccato davvero: quel giorno non
sono disponibile. Non posso accettare.

Rosicamento = 10.

Advertisements