<!– Virus –>

Mi sono preso un brutto virus. Sembra raffreddore o influenza, ma ho il naso libero e apparentemente niente febbre (non ho un termometro, ma il mio battito cardiaco è nella norma). La gola fa un male cane, ho brividi potenti; Juanito si rifiuta di svegliarsi e rimane silente da quando questa storia è iniziata tre giorni fa (mh mkhhi, msillenzioshhho, io? Io? Mdorme mdorme, mmronf ronf, mhzzzzzzzzz). Sono completamente inappetente (decisamente insolito per me) ma non ho nausea. Non mangio da due giorni. Le gambe sono deboli e mi sento tutto indolenzito. Ho dormito 18 ore di fila e ho ancora sonno.

Non ho rivisto Eliza; chissà se ce la faccio a darle il suo regalino. <A HREF="Pipì OK, no problem.
Rita l’ho rivista in extremis prima che partisse per un viaggio di lavoro. Mi ha riportato il libro; meno male! Temevo la reazione della padrona di casa. Non c’è stato tempo neanche di salutarsi per bene, e se anche ci fosse stato il tempo non ci sarebbe stato l’appetito per altri spaghetti. Alle volte la sfiga è proprio lì che aspetta. Stavolta aspettava me.

Advertisements