<!– Sicurezza aerea –>

Non so voi, ma a me i controlli di sicurezza agli aeroporti fanno girare di brutto i cabasisi. Perdite di tempo epocali, code interminabili, costi aggiuntivi nascosti (la sicurezza è privata e l’aeroporto se la deve pagare di tasca sua, ma poi alla fine chi è che ci appizza i denari quando gli aggiungono le tasse aeroportuali al costo del biglietto?), regole ingiustificabili come la colossale minchiata sulle “bombe liquide” per cui non puoi portare con te dei liquidi, ma puoi simpaticamente comprarli al “duty free” (che oramai non è più tale, visto che le duties sono state soppresse all’interno di tutta l’Unione Europea); il tutto per un onestissimo prezzo espresso in euri aeroportuali, che valgono da 1.50 a 2.50 euri normali.

È quasi superfluo precisare che la sicurezza aggiunta è sostanzialmente nulla: in particolare i terroristi che volevano preparare le bombe liquide hanno confessato che era una minchiata per sviare le indagini. Poi ogni tanto un giornalista mostra come ha superato tutte le barriere di sicurezza di qualche aeroporto portando con sé bazooka o machete; figuriamoci cosa potrebbe fare un gruppo organizzato di terroristi determinati e potenzialmente suicidi. Pfui.

Viste queste premesse, ho ricevuto con vero piacere l’ultimo bollettino periodico dei Dirottatori dello spazio. Oltre ai soliti avvisi segreti “for your eyes only”, c’è un consiglio per gli acquisti che si può estendere a tutti, amici e parenti. Si tratta di un dispositivo, inventato da un geniale americano, che migliora di parecchio l’esperienza aeroportuale e rende più sopportabile il passaggio alla barriera di sicurezza. Dettagli e foto su http://evan-roth.com/rhizome2008/.


“T.S.A. Communication è un progetto che altera l’esperienza della sicurezza aeroportuale e permette al governo di scoprire su di te
qualcosa di più di quello che c’è nel tuo zaino. Sottili fogli di acciaio inossidabile fustellati al laser entrano comodamente nel tuo bagaglio a mano e oscurano ciò che non vuoi che si veda, rivelando al tempo stesso i concetti che invece vuoi mostrare. Cambia il tuo ruolo di passeggero aereo da passivo ad attivo!”


Per chi, non ancora soddisfatto dal livello di sicurezza, decidesse di ripassare le istruzioni di bordo, c’è una pratica guida in italiano su YouTube.



Advertisements