<!– Risonanze –>

Questa settimana non ho scritto niente: la vita vera mi ha preso nel suo vortice. Passo molte serate a casa, in compagnia di delicato Oolong o robusto Lapsang Souchong.

Il lavoro nel mio studietto personale continua. Sono insoddisfatto del suono: ci sono diverse questioni da sistemare, prima fra tutte una risonanza a una frequenza specifica (è proprio una nota). Forse posso cavarmela con uno o due risonatori di Helmholtz accordati precisamente su quella nota. Calcoli e un po’ di lavoro. Se non basta, posso aggiungere un paio di tube traps. E comunque vada, sarà indispensabile un po’ di assorbimento ad ampio spettro.

Advertisements