<!– Sogno d’inizio d’anno –>

Ho sognato di celebrare il mio primo risveglio del 2009 con mezzo ananas invece del solito caffè triplo. Ho sognato il silenzio della città rotto soltanto da un maliconico muezzin – la voce distorta da un megafono low-tech. Ho sognato di guardare con un misto di fascino e orrore le libellule che entravano dalla finestra appena aperta.

Advertisements