<!– Tigri con le corna –>

Dopo i porci con le ali, oggi è il turno delle tigri con le corna.

L’etologo Desmond Morris,
in precedenza già menzionato su
queste pagine, se n’è uscito con un articoletto sul Telegraph in cui spiega la causa delle
protuberanze rigide in cima alla testa della tigrotta Elin (la moglie di Tiger
Woods, il Tigre Boschi del titolo). La spiegazione fornita è sempre quella, classica e inossidabile: l’ommo è cacciatore – figurarsi la tigre. Ovvero, detto un po’
meglio: colpa dei geni egoisti, dell’asimmetria maschio/femmina nello sforzo procreativo e
così via. In realtà non è possibile neanche abbozzarla, una spiegazione
plausibilmente articolata. Certo non in una manciata di parole, per giunta
pubblicate da un giornale tipo il Telegraph; tanto meno se nello spazio a
disposizione, già esiguo in partenza, si pretende anche di ricollegarsi ai
pettegolezzi mondani più effimeri – si tratti di Woods o d’altri. Però il fine divulgatore
Morris sa bene che così almeno raccatta qualche lettore in più, seppur distratto
e scarsamente interessato a capire. Che poi le donne quando capiscono s’incazzano.
Che poi in realtà s’incazzerebbero tutte le femmine del mondo animale, se
sapessero leggere.

Una versione ancora più ridotta e semplificata del pezzo di Morris è arrivata
anche da noi grazie
a La Repubblica.

Ma serviva davvero Morris per ribadire il concetto? Pfui.

Advertisements