<!– Di che segno sei? –>

Di che segno sei? è il titolo di una commedia licenziosa a episodi
degli anni ’70, ma è anche una domanda eccellente per saperne di più su una
persona. Quando una donna te la rivolge, significa che la incuriosisci a
sufficienza per poterla intrigare: sta considerando l’idea di rivolgerti anche
alcune parti del corpo. In altre parole, hai raggiunto il 50% di
probabilità di successo se ti c’impegni con diligenza. Il problema è proprio la
diligenza; se non c’è la diligenza, l’alternativa più probabile è il tram
(attaccarcisi, voglio dire).

Fatto sta che fra le cinque donne
nella lista
di fine anno
,
chi oggi mi ha rivolto questa domanda è l’ultima. Profetizzavo che avrei
parlato di una di loro, e avevo già individuato di chi, pfui.

(vai, vai, che è propio bellissimissima, gnik!)

( 😦 )


In tutto ciò, Straccialibro insiste, insiste, insiste.
Com’era prevedibile, però, la tipa non ha risposto.


sempre la stessa gnoccona bionda

Advertisements