<!– Modella in fuga –>

Dopo il disastro giapponese di Fukushima
(福島/ふくしま),
un’associazione di volontari aiuta i giapponesi
che vogliono espatriare a trovare un alloggio
temporaneo gratuito all’estero.

Mi hanno contattato per ospitare (testualmente)
“un’indossatrice di Tokyo” per una mesata.
No, non ci credo. Cioè, non ci credo.
Domani li chiamo.

Advertisements